BANCO FARMACEUTICO 2019


Giugno 2019

Alpini, farmacisti, pantere...
tutti uniti nella solidarietà

 

Anche quest'anno i giovani della nostra sezione, guidati dal nuovo coordinatore Cristian Faldon, si sono prodigati nella consueta raccolta del farmaco presso 20 farmacie dislocate sul nostro territorio.
La Giornata di Raccolta del Farmaco, a livello nazionale, ha ottenuto risultati ben al di là di ogni aspettativa. Abbiamo raccolto 420.000 confezioni di farmaci, il 10% in più dello scorso anno. Aiuteranno tante persone che, per potersi curare, sono costrette a rivolgersi agli enti assistenziali.
Questo il messaggio del Presidente Fondazione Banco Farmaceutico Onlus Sergio Daniotti a quanti hanno collaborato: “Ringrazio tutti voi per questo risultato che ci fa guardare al futuro con speranza e di cui siamo grati al Signore, a Lui che, dal nostro impegno, dalla nostra fatica, sa trarre risultati inaspettati.”
Nella zona di nostra competenza sono state raccolte 1.303 confezioni di farmaci, pari a un valore di 9.234 Euro. Il risultato è reso ancora più importante dal fatto che l'anno scorso erano presenti molti prodotti per la medicazione, quali disinfettanti garze e simili, il cui valore è relativamente basso, a differenza della tipologia di farmaci richiesti quest’anno. La giornata è stata produttiva, è stata anche un’occasione per rivedere gli amici farmacisti, con alcuni dei quali ormai si è creata una amicizia e sinergia che di certo ci aiuta a migliorare la raccolta.
Da segnalare inoltre i tanti clienti che ormai passano in farmacia solo per poter fare la loro donazione, certi che il loro contributo andrà a buon fine visto che a garanzia di questo c'è la presenza dei nostri giovani con il cappello in testa. Alla farmacia Melati non è mancata una gradita sorpresa, una delle “Pantere” dell’Imoco Marta Bechis era di passaggio e non ha voluto rinunciare a donare alcuni farmaci, molto gradito il bel gesto e la disponibilità a farsi immortalare in una foto ricordo con due più che entusiasti volontari alpini.
A conclusione dell’impegnativa mattinata di lavoro non poteva mancare il classico rancio alpino, offerto dal gruppo di Bibano Godega, a cui va il nostro ringraziamento per la calda ospitalità, dove siamo stati raggiunti dal capogruppo Christian Diana e dal nostro presidente sezionale Gino Dorigo per consumare insieme il pranzo, al termine del quale non sono mancati i saluti di rito e i ringraziamenti portati dal responsabile del Banco Farmaceutico Andrea Scopelliti.
Mancava solo il nostro nuovo coordinatore, che per stare in tema con la giornata era a letto con l'influenza, ma grazie alle moderne tecnologie ha potuto seguire passo passo i frutti del suo lavoro di organizzazione e preparazione, Bravo Cristian, bravi i nostri giovani, e ci vediamo per il prossimo impegno associativo.

Simone Algeo