GRUPPO SAN FIOR


Agosto 1962

Una bella gita del Gruppo di San Fior

Domenica 5 agosto novantasei soci di S. Fior (quindi la quasi totalitŕ) guidati dal sempre volonteroso Capogruppo Lorenzo Vinera e dai suoi bravi collaboratori, hanno partecipato all’annuale gita sociale con due comodi autopullmans partiti dalla sede alle ore sei.
Superata Osoppo, la comitiva si č fermata per un’ora a Gemona per assistere alla S. Messa celebrata da un frate cappuccino col quale i dirigenti si erano precedentemente accordati; altra breve sosta č stata fatta a Tolmezzo prima dell’arrivo a S. Stefano di Cadore dove il Gruppo č stato festosamente accolto alle porte del paese dalla popolazione e dai villeggianti che hanno seguito l’ordinato corteo dei nostri soci fino alla caserma del XIX Btg. Alpini da Posizione.
Il Gruppo di S. Fior č stato ricevuto dal Comandante Magg. Ceiner che era ad attenderlo con i suoi Ufficiali, trascorrendo un po’ di tempo in allegra compagnia con i bocia del battaglione.
Riuscitissimo č stato anche il rancio «all’alpina» tra i profumati abeti della zona la cui ombra ha anche protetto il pisolino di alcuni veci, suggerito da un po’ di stanchezza e pure da qualche buon bicchierotto di vino accumulato nelle varie soste e durante il rancio.
La comitiva si č quindi riunita ad esprimere un ultimo saluto e ringraziamento per la bella accoglienza ricevuta, al Comandante e agli Ufficiali del Btg., partendo poi per Auronzo e, attraverso Pieve di Cadore, Tai e Vittorio Veneto arrivň a S. Fior alle ore 22. Ringraziamento che viene rinnovato anche da queste colonne ed esteso pure al Colonnello Comandante del 7° e al suo Aiutante Magg. Zaglio.