GRUPPO PONTE DELLA PRIULA


Dicembre 2016

La veglia del IV novembre sul Piave

Il 98esimo anniversario della fine della Grande Guerra e la Festa dell'UnitÓ Nazionale delle Forze Armate sono state celebrate sul Piave con una veglia e una cerimonia ufficiale. Il Comune di Susegana ha promosso le celebrazioni per domenica 6 novembre, ma gli alpini di Ponte della Priula hanno organizzato una veglia al cippo della bandiera sul Piave a partire da giovedý 3 novembre.

La celebrazione, voluta dalle penne nere priulesi, ha avuto inizio giovedý 3 novembre alle 18,30 con una messa nel Tempio Votivo a Ponte della Priula, alla presenza delle insegne delle Associazioni Combattentistiche d'Arma del Comune di Susegana. A seguire una cerimonia nella cripta del Tempio Votivo dove, dopo aver posto un fiore per ogni Nazione ex belligerante, sono state prelevate le bandiere e portate davanti all'altare maggiore, dove il Coro Ave Plavis ha intonato il Signore delle Cime.

Poi il corteo fino al cippo della bandiera sul Piave, dove Ŕ stato acceso il braciere portato dal Tempio Votivo. Da quel momento la veglia, con due piantoni e cambi della guardia programmati per tutta la notte fino all'alba del 4 novembre.

L'ultima volta, il braciere Ŕ stato acceso per la ricorrenza dei 90 anni della Grande Guerra.


Il silenzio intonato da Ugo Granzotto nella cripta del Tempio


Le insegne delle associazioni d'arma si stringono intorno al braciere