GRUPPO MARENO


Dicembre 2012

GITA SOCIALE A RITROSO NELLA STORIA

Quest’anno la gita sociale ci ha portato a Sirmione e Solferino in una giornata di sole con il giusto caldo di luglio
Nella cittadina di Sirmione, di forte vocazione turistica, abbiamo potuto ammirare il meraviglioso castello Scaligero alle porte della città, la spiaggia del lago di Garda vicino alle grotte di Catullo e i bellissimi locali ben forniti e arredati che ci hanno stimolato ad ammirare ed acquistare qualche oggetto come ricordo, a bere un invitante spritz o a mangiare un goloso gelato.
Il tradizionale pranzo alpino è stato consumato nella bellissima sede degli alpini di Sirmione, che ci hanno dato una calda accoglienza alpina ospitandoci con premura, gentilezza e amicizia. Un grazie doveroso va al capogruppo Virgilio Ponza e a tutti i suoi alpini.
A Solferino, dove sono state combattute cruenti battaglie per l’unità d'Italia nel 1859 (guerra d’indipendenza), siamo tornati “indietro” nel tempo, passeggiando e ripercorrendo la nostra storia. A testimoniare quegli eventi si trovano: un ossario nella chiesa di S. Pietro in Vincoli, dove sono esposte le ossa riesumate dei quasi settemila soldati dei tre eserciti mescolate assieme, a monito e avvertimento contro gli orrori della guerra; il museo, ove è raccolto materiale che illustra la storia d'Italia dal 1797 al1870; la Rocca “Spia d’Italia”, una torre eretta in cima al colle, che vide le azioni più cruente durante la battaglia. Anche qui altri interessanti reperti storici.
Giunti sulla terrazza della torre ci è stata offerta una visione a 360°, dei bei campi coltivati, che allora furono campi di battaglia intrisi di sangue. In un spiazzo nel colle vicino alla Rocca, vi è eretto un muro con tutte le bandiere degli stati che aderiscono alla Croce rossa internazionale, che ha visto la sua fondazione, nel 1864, su idea di Henry Dunant, uomo d’affari svizzero che casualmente si trovava lì durante la guerra. Sconvolto della visione di tanti cadaveri e feriti abbandonati dopo la battaglia, con l’aiuto della popolazione raccolse e curò i feriti di entrambi gli eserciti, dando inizio all’opera della C.R.I.
Dopo i dovuti saluti con gli amici alpini di Sirmione, siamo rientrati a Mareno di Piave nella nostra sede dove abbiamo consumato la cena, assistendo alla finale del campionato europeo di calcio tra Italia e Spagna.

Simone Algeo


Ossario nella chiesa di S. Pietro in Vincoli


Scambio gagliardetti con gli amici di Sirmione