GRUPPO COLFOSCO


Giugno 2014

Colfosco festeggia i 90 anni del reduce Tiziano Montesel

Sede degli alpini di Colfosco, direttivo e soci del Gruppo al completo, madrina, don Luigi, il sindaco di Susegana Vincenza Scarpa, amici e famigliari, una suntuosissima torta "alpina" per i 90 di Tiziano Montesel. Saluti, discorsi, ringraziamenti, auguri, ricordi e tanta emozione. La vita di Tiziano Montesel si spesso intersecata con quella delle penne nere di Colfosco. Leggi la storia della fondazione del Gruppo, la vicenda (bella e travagliata) della costruzione della sede, il monumento agli alpini. E Tiziano c' sempre. Con la sua presenza, il suo impegno, il suo attivo sostegno e la sua passione. Ricorda sempre Tiziano che finita la guerra tutti si diedero da fare per lasciarsi il passato alle spalle e costruire un futuro. Ma non tutto poteva essere dimenticato e cos, 12 anni dopo la fine del conflitto, lui e altri amici che avevano prestato servizio militare nel corpo degli alpini decisero di fondare il Gruppo alpini di Colfosco. Nel corso dell'incontro Tiziano ha ricordato con grande piacere tutto quello che stato fatto da allora a oggi, e soprattutto l'affiatamento, l'armonia e l'orgoglio di portare il cappello che sono alla base di tutti i traguardi raggiunti dalle Penne Nere di Colfosco. E ha voluto ringraziare. commosso, gli amici alpini per la gratitudine e il rispetto che ha sempre avvertito nei suoi confronti.

Alessandro Soldan


Tiziano Montesel con Carlo Sala e il capogruppo Renzo Trentin


Tiziano Montesel circondato dall'affetto degli alpini


L'intervento commosso e riconoscente di Tiziano Montesel

La rocambolesca fuga di Tiziano Montesel dal carro bestiame